IMMAGINI DAGLI ANNI '70

MERCOLEDI 15 novembre      

ore 21.15

GIOVEDI 23 novembre      

ore 21.15

MERCOLEDI 29 novembre      

ore 21.15

Gli incontri previsti per il giorno 29 novembre con Gianfranco Manfredi sono stati annullati.  Anche la proiezione del film è annullata. L'iniziativa sarà recuperata nel prossimo anno


 

 ... UN INIZIO DI RIFLESSIONE SUGLI ANNI '70 ...

Il decennio dal 1967 al 1977 ha rappresentato un momento cruciale per l'Italia: la contestazione studentesca e giovanile del 1968, l'autunno caldo e le lotte operaie e sindacali hanno segnato quel periodo.


Periodo certo anche controverso ma caratterizzato dall'esplosione della creatività giovanile in tutti i campi: dalla musica al cinema, dal teatro alle arti; periodo nel quale si affermano importanti conquiste per quanto riguarda i diritti civili: il femminismo, le leggi su divorzio e aborto, la diffusione dell'obiezione di coscienza al sevizio militare, la nascita di una coscienza ambientalista che si è poi diffusa in larghi strati della popolazione. Sono stati anche gli anni della violenza politica delle stragismo, delle bombe: gli anni di piombo


Cercare di raccontare quel periodo attraverso il cinema avrebbe comportato un impegno eccessivo che non possiamo certo permetterci e dunque ci siamo limitati a tre appuntamenti.


Il primo (mercoledi 15 novembre ore 21.15) con il film di Francesco Munzi ASSALTO AL CIELO : costruito esclusivamente con materiale documentario di archivio, il film racconta la parabola di quei ragazzi che animarono le lotte politiche extraparlamentari negli anni compresi tra il 1967 e il 1977 e che tra slanci e sogni, ma anche violenze e delitti, inseguirono l’idea della rivoluzione, tentando appunto l’ assalto al Cielo. Ospite della serata il montatore del film Giuseppe Trepiccione


Ancora un documentario per il secondo appuntamento (giovedi 23 novembre ore 21.15) A PUGNI CHIUSI racconta la parabola artistica ed esistenziale di Lou Castel in Italia, il paese dove l'artista di origini svedesi si è formato come attore, diventando, nell'immaginario collettivo, il volto simbolo del cinema della contestazione di Bellocchio, Cavani, Samperi. Saranno ospiti della serata il regista PierPaolo De Sanctis e lo stesso Lou Castel


Infine un doppio appuntamento Mercoledi 29 novembre dedicato al 1977 con la presentazione del libro “Ma chi ha detto che non c'è. 1977 l'anno del big bang ”, di Gianfranco Manfredi. Non poteva mancare un approfondimento specifico nel quarantennale del 1977 ed abbiamo colto l'occasione dell'uscita del libro di Gianfranco Manfredi , intellettuale poliedrico e geniale (scrittore, narratore, filosofo, cantautore, sceneggiatore di cinema e fumetti), le cui vicende biografiche e di pensiero si intrecciano al meglio con lo specifico del ’ 77.

Gianfranco Manfredi ha scritto “un libro poliedrico e caleidoscopico come un albero dai cento fiori diversi, un libro indimenticabile sul big bang avvenuto quaranta anni fa, una deflagrazione capace ancora oggi di lanciare nello spazio i suoi bagliori, quel 1977 che l’autore ha vissuto da protagonista e che, con maestria, ha saputo riassumere in una canzone. Ma chi ha detto che non c’è non è più solo una canzone ora è anche un libro, uno zibaldone di riflessioni e concetti che esplora i lati più oscuri in un confronto serrato con le vicende di un anno controverso”.

Gianfranco Manfredi sarà presente per parlarne mercoledi 29 novembre alle ore 18.30 presso la Libreria NINA di Pietrasanta e alle 21.15 al Cinema Scuderie Granducali, dove a seguire sarà proiettato il film QUELL'OSCURO OGGETTO DEL DESIDERIO di Luis Bunuel.

Per saperne di più...