CRONACA DI UNA PASSIONE

GIOVEDI 20 aprile 2017

Spettacolo ore 21.15


SERATA EVENTO. 

Al termine della proiezione il regista Fabrizio Cattani incontra il pubblico.


ITALIA 2016 - 80 min.

Produzione: MASSIMO CARAFA PER JUST IMAGINE, THE COPRODUCERS, IN COLLABOARZIONE CON RAI CINEMA

Distribuzione: MOOVIEOOLE

Regia: Fabrizio Cattani

Attori: Vittorio Viviani - Giovanni, Valeria Ciangottini - Anna, Bruno Zanin - Domenico, Franca Abategiovanni - Lunetta, Pierluigi Corallo - Francesco, Chiara Martegiani - Rita, Marina Pennafina - Sindaco, Gabriele Lazzaro - Ispettore ASL, Camillo Grassi - Pellegrino, Francesco Menconi - Angelo, Alessandra Schiavoni - Direttore Regione, Cristina Arnone - Direttrice Servizi Sociali, Massimo Tarducci - Marco, Antonio Prisco - Tecnico Geometra, Adolfo Drago - Giornalista, Armando Manfredi - Pietro, Paolo Giannelli - Portiere Hotel, Arianna Angelotti - Giulia, Alessandra Evangelisti, Roberto Di Maio, Alessia Capua

Soggetto: Fabrizio Cattani, Alessia Lepore

Sceneggiatura: Alessia Lepore, Fabrizio Cattani

Fotografia: Leonardo Mirabilia

Musiche: Pasquale Catalano

Montaggio: Paola Freddi

Scenografia: Alessandra Panconi, Leonardo Conte

Costumi: Teresa Acone, Mara Bordigoni

Suono: Andrea Guzzo - (fonico di presa diretta), Matteo Botticelli - (fonico di presa diretta)

Per saperne di più...
 

Giovanni e Anna sono due coniugi sessantenni che per una vita hanno vissuto insieme serenamente e dignitosamente, gestendo con passione la loro trattoria nella cittadina di provincia in cui vivono. Da qualche anno peroÌ anche la loro attività risente della grave crisi economica che attanaglia tutto il Paese. Accumulano debiti con lo Stato a causa di una cartella esattoriale che non sanno come saldare. Tirano avanti fincheì l'Agenzia di riscossione dei tributi decide per loro disponendo il pignoramento forzato della loro casa e la successiva messa all'asta. Da questo momento per Giovanni e Anna comincia un inesorabile calvario che li porterà alla perdita della loro attività, della loro casa, della loro serena quotidianità ed intimità. Trasferiti in una casa famiglia dai servizi sociali, saranno costretti a vivere in camere separate e in condizioni quasi di degrado. Abbandonati al loro destino e ignorati dalla società nonostante ne facciano parte, i due coniugi, pur avendo la morte nel cuore, faranno di tutto per ricominciare a vivere. Quando la posta in gioco sarà la dignità, sceglieranno una soluzione estrema. Ispirato a storie realmente accadute.

CRITICA

"Tra il 2012 e il 2015 in Italia, 628 persone si sono tolte la vita per cause direttamente legate al deterioramento delle condizioni economiche personali o aziendali. II regista Fabrizio Cattani parte da qui e dopo 'Maternity Blues' (2011, su donne e infanticidio) non molla la cifra impegnata e scomoda del suo cinema (...). Complici ottimi interpreti, sobrietà della messa in scena ed empatia a basso volume, 'Cronaca di una passione' - bel titolo, da leggersi evangelicamente e non - indaga lucidamente il cortocircuito tra onestà, burocrazia ed evasione. Senza clamore né sconti." (Federico Pontiggia, 'Il Fatto Quotidiano', 10 novembre 2016)

Per saperne di più...