DOMANI

DOMANI

Serata promossa da

G.A.S. (Gruppi di Acquisto Solidale) 

Seravezza e Pietrasanta


VENERDI 21 aprile 2017

Spettacolo unico ore 21.00


Il film sarò preceduto da un intervento di Max Strata, scrittore e docente di programmi educativi: si occupa di progettazione, formazione, controllo e applicazioni operative in materia di rifiuti, ecologia e sostenibilità ambientale.


FRANCIA 2015 - __ min.

Produzione: MOVE MOVIE, FRANCE 2 CINÉMA, MARS FILMS, MELY PRODUCTIONS

Distribuzione: LUCKY RED

Regia: Cyril Dion, Mélanie Laurent

con: Cyril Dion - Se stesso, Mélanie Laurent - Se stessa, Anthony Barnosky - Se stesso, Elizabeth Hadly - Se stessa, Vandana Shiva - Se stessa, Charles Hervé-Gruyer - Se stesso, Perrine Hervé-Gruyer - Se stesso, Olivier de Schutter - Se stesso, Thierry Salomon - Se stesso, Robert Reed (II) - Se stesso, Jan Gehl - Se stesso, Rob Hopkins - Se stesso, Emmanuel Dron - Se stesso, Bernard Lietaer - Se stesso, David Van Reybrouck - Se stesso, Elango Rangaswamy - Se stesso

Sceneggiatura: Cyril Dion

Fotografia: Alexandre Leglise

Musiche: Fredrika Stahl

Montaggio: Sandie Bompar

NOTE

REALIZZATO CON IL SOSTEGNO DI: AGENCE FRANÇAISE DE  ÉVELOPPEMENT, RÉGION RÉUNION; CON LA PARTNERSHIP DEL CNC; IN ASSOCIAZIONE CON: COLIBRIS, AGRINERGIA, HOZHONI, JOHES SA, CHRISTOPHE MASSOT, APC - AFFAIRES PUBLIQUES CONSULTANTS; CON LA PARTECIPAZIONE DI: FONDS DE DOTATION AKUO ENERGY, OCS, FRANCE TÉLÉVISIONS E IL FINANZIAMENTO PARTECIPATIVO DI 10 266  KISSBANKERS.

GRAFICA E ANIMAZIONI: LA BRIGADE DU TITRE.

Per saperne di più...
 

E se indicare soluzioni e raccontare storie di successo fosse il modo migliore per risolvere le crisi ecologiche, economiche e sociali che attraversano il nostro paese? In seguito alla pubblicazione di uno studio in cui è stato annunciata la possibile scomparsa di una parte dell'umanità entro il 2100, Cyril Dion e Mélanie Laurent sono partiti per un viaggio che li ha portati in dieci paesi per indagare e capire cosa realmente potrebbe causare questa catastrofe e, più di tutto, come evitarla. Durante il loro viaggio, Dion e Laurent hanno incontrato i pionieri che stanno reinventando l'agricoltura, l'energia, l'economia, la democrazia e l'istruzione. A partire da queste iniziative positive e concrete, ma soprattutto già attive e funzionanti, viene così gettato uno sguardo su quello che potrebbe essere il mondo di domani ...

CRITICA

"Le riflessioni più affascinanti riguardano l'ancestrale fascinazione umana verso la catastrofe, anche al cinema, come se il nostro destino dovesse essere ormai già scritto o visto. Laurent e Dion non ci stanno e propongono alternative. Da vedere come gemello di 'Where to Invade Next' di Michael Moore (tanti i punti di contatto). Gli Stati Uniti non sono più la guida del mondo per quanto riguarda le ipotesi su ciò che ci aspetterà già alla fine di questo secolo." ( Francesco Alò, 'Il Messaggero', 6 ottobre 2016)

Per saperne di più...