WAJIB

WAJIB

PROSSIMAMENTE

s


Regia: Anne-Marie Jacir

Attori: Henry Andrawes - Rami, Falah Zoabi - Marwan, Sobhi Hosari - Salim, Naheda Azzam Shorrosh - Zia Bird, Emil Rock - Zio Bird, Raja Dubayah - Vicino (voce), Ehab Bahous - Yousef, Bahjat Odeh - Mourne, Amira Bawardi - Parente, Blanche Mazzawi - Um Rami, Lama Tatour - Maria, Monera Shehadeh - Um Murad, Saleh Bakri - Shadi, Samia Shanan - Widow, Jalil Abu Hanna - Waiter, Shams Bawardi - Figlia di Rami, Ruba Blal - Moglie di Rami, Ossama Bawardi - Karam, Mohammad Bakri - Abu Shadi

Sceneggiatura: Anne-Marie Jacir

Fotografia: Antoine Héberlé

Musiche: Koo Abuali

Montaggio: Jacques Comets

Scenografia: Nael Kanj

Costumi: Hamada Atallah

Effetti: Giannis Ageladopoulos

PALESTINA, FRANCIA, COLOMBIA, GERMANIA, EMIRATI ARABI, QATAR, NORVEGIA - 2017 -   96 min.

Produzione:  OSSAMA BAWARDI PER APE&BJØRN, CIUDAD LUNAR PRODUCCIONES, JBA PRODUCTION

Distribuzione: SATINE FILM


Abu Shadi ha 65 anni e vive a Nazareth, in Palestina. Di professione insegnante, molto stimato, Abu Shadi ha cresciuto da solo i due figli dopo l'abbandono della moglie e la sua fuga in America con un altro uomo, e ora si appresta a vivere quello che è forse il giorno più bello della sua vita: il matrimonio della figlia Amal. Per l'occasione e per aiutarlo nei preparativi, è tornato nella città natale anche Shadi, l'altro figlio che ormai da tempo vive in Italia, dove lavora come architetto. Pur essendo ormai avvezzo agli usi occidentali e molto critico verso quanto accade nella regione, Shadi non si è sottratto al rispetto della locale consuetudine palestinese che prevede il "Wajib", il "dovere" da parte dei familiari, di consegnare personalmente le partecipazioni di nozze, come forma di rispetto verso gli invitati. Di casa in casa, con visite a familiari, amici o anche semplicemente vicini, Shadi e Abu Shadi si apprestano a trascorrere insieme un'intensa giornata on the road dedicata a incontri e consegne così come vuole la tradizione. Le porte di cristiani, mulsulmani e anche atei si aprono al loro arrivo. Ma se al cospetto degli invitati padre e figlio riescono a calarsi nel ruolo che tutti da loro si aspettano, nei momenti in cui sono soli, la diversa visione della vita e dei valori che ormai ampiamente li separa affiora man mano in superficie costringendoli a un inevitabile confronto.