LA MAFIA NON E PIU QUELLA DI UNA VOLTA

LA MAFIA NON E' PIU' QUELLA DI UNA VOLTA


GIOVEDI 12   Settembre

spettacolo unico ore  21.30

VENERDI 13   Settembre

spettacolo unico ore 21.30

SABATO 14   Settembre

spettacolo unico ore 21.30

DOMENICA 15  Settembre

spettacoli ore 18.30 - 21.30



Regia: Franco Maresco
Attori: Letizia Battaglia - Fotografa, Ciccio Mira - Organizzatore di feste di piazza, Matteo Mannino - Produttore di feste di piazza, Cristian Miscel - Cantante neomelodico, Franco Zecchin Fotografo
Soggetto: Franco Maresco, Claudia Uzzo
Sceneggiatura: Franco Maresco, Claudia Uzzo, Francesco Guttuso, Giuliano La Franca, Uliano Greca - (editor)
Fotografia: Tommaso Lusena de Sarmiento
Musiche: Salvatore Bonafede
Montaggio: Edoardo Morabito, Francesco Guttuso
Scenografia: Nicola Sferruzza
Costumi: Nicola Sferruzza
Suono: Luca Bertolin - (presa diretta e montaggio)
Aiuto regia: Francesco Guttuso, Giuliano La Franca


ITALIA, 2019 -  105 min.

Produzione: ILA PALMA, DREAM FILM CON TRAMP LMD

Distribuzione:  ISTITUTO LUCE CINECITTA'

VENEZIA 2019 - Premio Speciale della Giuria


Nel 2017, a 25 anni dalle stragi di Capaci e via D'Amelio, Franco Maresco decide di realizzare un nuovo film. Per farlo, trova impulso in un suo recente lavoro dedicato a Letizia Battaglia, la fotografa ottantenne che con i suoi scatti ha raccontato le guerre di mafia, definita dal New York Times una delle "undici donne che hanno segnato il nostro tempo".
A Letizia, Maresco sente il bisogno di affiancare una figura proveniente dall'altra parte della barricata: Ciccio Mira, giĆ  protagonista nel 2014 di Belluscone. Una storia siciliana. "Mitico" organizzatore di feste di piazza, nei pochi anni che separano i due film Mira sembra cambiato, forse cerca un riscatto, come uomo e come manager, al punto da organizzare un singolare evento allo Zen di Palermo, "I neomelodici per Falcone e Borsellino". Eppure le sue parole tradiscono ancora una certa nostalgia per "la mafia di una volta".
Intanto, visitando le celebrazioni dei martiri dell'antimafia, il disincanto di Maresco si confronta con la passione di Battaglia.