THE BRA IL REGGIPETTO

THE BRA IL REGGIPETTO

MERCOLEDI 20   NOVEMBRE
spettacolo unico ore 21.15
SABATO 23  NOVEMBRE
spettacolo ore  18.30
DOMENICA 24  NOVEMBRE
spettacolo ore 16.30


Regia: Veit Helmer
Attori: Miki (Miki Manojlovic) - Nurlan, Chulpan Khamatova - Ferroviera, Paz Vega - Donna Distratta, Denis Lavant - Macchinista, Boriana Manoilova - Sposa, Ismail Quluzade - Bambino
Sceneggiatura: Veit Helmer, Leonie Geisinger
Fotografia: Felix Leiberg
Musiche: Cyril Morin - Cyril Morin
Montaggio: Vincent Assmann
Costumi: Mehriban Effendi
Suono: Julian Cropp, Robert Jager

AZERBAIJAN, GERMANIA - 2018   90  min.

Produzione: VEIT HELMER FILMPRODUKTION, SAARLANDISCHER RUNDFUNK, SUDWESTRUNDFUNK, BAYESISCHER RUNDFUNK

Distribuzione: LAB80 FILM


Un treno merci passa attraverso i grandi prati sotto le montagne del Caucaso. Nella cabina Nurlan, il macchinista, guida il treno lungo il percorso che passa attraverso un angusto quartiere di Baku, dove il tracciato dei binari è così vicino alle case da corrispondere esattamente alla strada che separa tra loro i modesti edifici. La vita del quartiere si svolge sui binari: gli uomini bevono il tè seduti ai tavolini posti sulle rotaie, le donne stendono i panni su fili sospesi sopra il tracciato ferroviario. Quando il treno passa, gli abitanti si alzano, raccolgono frettolosamente i loro oggetti, scappano nelle case e tutto ciò che resta viene intercettato dalla carrozza guidata da Nurlan. Lui, a fine giornata, raccoglie gli oggetti rimasti attaccati al treno e li riporta ai loro legittimi proprietari: lenzuola, palloni, piume di pollo. L'ultimo giorno di lavoro, in procinto di andare in pensione, trova attaccato al tergicristalli un oggetto inusuale: un reggiseno. Nurlan lo mette nella sua valigia e lo porta nel villaggio di campagna in cui vive. Nei giorni a seguire, pensare alla donna che ha perso quel reggiseno gli toglie il sonno. La grande solitudine in cui vive lo spinge infine a mettersi alla ricerca della sua proprietaria: una ricerca che si rivelerà difficile, buffa, commovente, e che per lui finirà per coincidere con la ricerca dell'amore e dell'appartenenza.